Τρίτη, 21 Ιουνίου 2016

J. Cox: la vittima perfetta in una storia molto sporca.

Prima ancora di aver tempo di asciugare il sangue della povera J. Cox sulla scena del crimine, la notizia ha cominciato a diffondersi in Gran Bretagna ed in Europa come segue: Il brutale assassinio di Cox inverte i dati dando vantaggio per il rimanere in EU nella votazione del referendum.
Fin dal primo momento J. Cox, non e' stata solo una volta uccisa un modo orribile, ma innumerevoli volte con ogni telegiornale, ogni rapporto, ogni analisi presunta, ogni istruzione ipocritamente compassionevole dai capi del "Bremain", e cosi via.
Tutti colloro utilizzano nel modo piu palese e volgare l'assassinio come un mezzo per estrarre voti per la rimanenza in UE.

Cosi ha cominciato una campagna frenetica basata sullo sfruttamento volgare di questo omicidio, che e' stata originariamente destinata ad implantare complicita' per questo atto atroce in quasi ogni elettore a favore dell' uscita dalla UE.
Questa campagna ha dal inizio avuto le charatteristiche di un operazione di guerra psicologica contro la popolazione in modo tale che tramite la complicita' di poter attirare il voto a favore della UE.
Quando sono riusciti ad organizzare tutta questa campagna, che scoppio poche ore dal'omicidio di Cox?
Quando sono riusciti a condurre indagini che hanno mostrato quasi immediatamente l'inversione del clima a favore di "Bremain"?
Tutto indica che i leader della campagna erano pronti ad usare il delitto prima ancora che accadda questo crimine.
Guardiamo ai fatti.
La campagna a favore dell'UE andava down the tubes, come direbbero gli Inglesi.
E fa senso.
Nessuno dei sostenitori per la permanenza nella mostruosita' del UE non ha da dire nulla di positivo.
E cosi l'intera campagna "Bremain" era basata sul allarmismo ed intimidazione degli elettori, in modo ridicolo.
Il risultato non e' stato previsto per i capi di campagna.
Invece di intimidirsi ed andare a votare come un gruppo di pecore per il Bremain, la maggior parte degli elettori britannici hanno reagito in modo opposto.
Arrabbiati dal'insulto alla loro intelligenza, hanno reagito a tal punto che il voto per il "me ne vado" e' diventato essenzialmente a senso unico per la maggior parte di loro.
Qualcosa doveva essere fatto.
In caso contrario, gli Inglesi avrebbero votato il 23 giugno per l'uscita dall'EU con tale maggioranza che nessun Parlamento, nessun governo potrebbe facilmente trascurare senza grandi reazioni sociali.
E cosi l'uscita britannica dall'UE non solo avrebbe dato la possibilita al Regno Unito di perseguire una vita migliore per il proprio Paese, ma avrebbe portato un colpo decisivo contro il Nuovo Ordine degli Eurocrati, che sono la cosa peggiore che e' accaduta in Europa dal Nuovo Ordine dei Nazisti.
C'era urgente bisogno di una vittima, un "martire" della lotta di Gran Bretagna per rimanere nella UE.
J. Cox era la vittima perfetta.
Bella, simpatica, popolare, a basso profilo politico, madre di figli minori, buona moglie, senza intrecci apparenti con circuiti corrotti e scandali, fatta da se', attivista, senza ricchezze.
Un tipica rispettabile borghese ideale per identificarsi con l'elettore medio britannico, soprattutto le donne.
Temo che questo era il motivo per cui e' stata assassinata.
La preparazione per l'uccisione era iniziata molto presto.
Minacce anonime che nessuno puo' giustificare.
Perche' minacciare Cox?
Era stata cosi decisiva la sua partecipazione accanto ai redenti Cameron-Korbin e gli altri fanatici proEU?
Non penso, nemmeno vicino.
Allora, perche' minacciare Cox, e non invece i leader, oppure gli ufficiali piu' importanti della campagna "Bremain"?
Per di piu', una volta minacciata, perche' la Polizia non ha procurato di posizionare un poliziotto per la sua protezione?
Un singolo ufficiale di Polizia sarebbe stato sufficiente.
La loro scusa e' che la stessa Cox non ha voluto, per via dei suoi bambini.
La Polizia nonostante avrebbe potuto fornire una protezione discreta siccome insistevano con i messaggi minacciosi.
Cosi la Cox viene assassinata fuori dalla sua casa nel modo piu atroce.
Da chi?
Da una persona con grave malattia mentale, occupata in passato di andare e venire per anni in programmi di reintegrazione.
Il tipo ideale da programmare al fine di commettere un crimine cosi efferato senza lasciare traccia per coloro che lo hanno effettivamente pianificato ed organizzato.
Quando l'hanno assassinata?
Quando il "me ne vado" dall'UE era cosi sfuggito avanti dal "Bremain", che la distanza non poteva essere raggiunta entro il 23 giugno.
Esiste un crimine piu' perfetto da sfruttare per la campagna "Bremain"?
Se dopo tempo si rivela che l'omicidio efferato di J. Cox era accaduto per non lasciare la Gran Bretagna uscire dall'UE, non saro' personalmente sorpreso.
La mafia dell'UE non soltanto discende ideologicamente e politicamente dai Nazisti, e' anche lo stesso spietata con essi.
In Grecia, negli ultimi cinque anni, hanno assassinato a sangue freddo quasi 100 000 persone.
Guidandogli al suicidio di massa, oppure distruggendo il Sistema Sanitario del Paese.
Per la Cox avrebbero rimpianto?

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου